IL CUORE DI CHISCIOTTE

Workshop Viaggianti per lo sviluppo

di Hope Skills

“Competenze di Speranza”

scientificamente fondata

e realisticamente possibile

Biblioteca Comunale di Montebelluna (TV)
-Venerdì 7 dicembre 2018-

 


HopeSchool il possibile è un limite mobile.

Progettare è un’azione di speranza, intesa scientificamente: non vaga attitudine a confidare nel futuro, ma energica spinta all’impresa, individuale e collettiva, che perdura nello scoramento.

E’ movimento, smottamento, innamoramento nella definizione non romantica ma etimologica di questo termine: Erosè figlio di Poros ePenia, ovvero di Strada di Mancanza,ed un quel’amore coincide col movimento generato da una perdita e perciò stesso fertile quando ingrado di ribaltare le premesse.

Amare la realtà implica uno sforzo molto alto di apprendimento e di progettazione di sistemi complessi perché non timorosi della propria vulnerabilità, e che dunque sappiano resilire e riscriversi non nonostante ma proprio a partire da i vincoli, i limiti, le mancanze esperite e però non taciute.

Il valore della “speranza scientificamente intesa e politicamente possibile” muove allora dalla scelta di custodire e dare spazio al Chisciotte che è in ogni educatore visionario-interventista, ribaltando l’accezione derisoria di chi vede in lui l’eroe che inutilmente lotta contro i mulini a vento e trasformandolo in metafora di chi coniuga, non oppone, ragione e immaginazione… e così matura competenze che connettono professionalità educativa e intraprendenza creativa, impegno sociale e plasticità cerebrale.

l workshop viaggianti della HopeSchool si rivolgono per questo a insegnanti, educatori, operatori culturali e sociali, agenti del cambiamento in contesti di progettazione ed azione politica e di cittadinanza agita.

Che cosa è HOPESCHOOL

HopeSchool è un progetto di ricerca-azione avviato da A. Chiara Scardicchio, ricercatrice di Pedagogia e docente di Progettazione e Valutazione dei Sistemi Formativi e Didattici presso l’Università di Foggia, e realizzato nell’ambito delle iniziative promosse dalle “edizioni la meridiana” grazie ad Elvira Zaccagnino, direttrice delle edizioni ed ideatrice di progetti formativi, Monica Filograno, docente di scuola secondaria ed esperta di didattica laboratoriale e Vittorio Palumbo educatore, designer ed innovatore sociale.

HopeSchool è ricerca e formazione rivolta agli adulti che alla lamentazione del ‘non ce la possiamo fare’, ‘non ne vale la pena’ ‘chi me lo fa fare’, antepongono il coraggio di fondare scientificamente il proprio sogno, agirlo nel quotidiano e renderlo politicamente possibile, attraverso la creazione di nessi: estetici e pratici, culturali e sociali. Il fondamento scientifico da cui muove la ricerca è la “HopeTheory” di Snyder, integrata con le ricerche internazionali in tema di resilienza, arte e neuroscienze costruttiviste, gli studi ispirati da Seligman e successori, la seconda cibernetica e le teorie dellacomplessità.

Ispiratori del percorso sono Gregory Bateson, Edgar Morin, Mauro Ceruti, Daniel Siegel, Didi Hubermann, don Tonino Bello, Italo Calvino, Gianni Rodari, Chandra Livia Candiani, Mariangela Gualtieri, Andrea Bajani, Franco Marcoaldo, Franco Arminio, Massimo Recalcati, Erri De Luca, Mario Calabresi, Gabriele Romagnoli, Martha Nussbaum, Nassim N.Taleb, Lorenzo Cherubini (e sì, Jovanotti).

Catapulte “chisciottimiste”, maestri di ri-scritture delreale. HopesSchool è nata a gennaio 2015 accolta dalle “edizioni la meridiana” di Molfetta (BA); ha realizzato un percorso formativo sperimentale e gratuito, durato sei mesi, presso la sede della casa editrice; ha dato vita ad una serie di eventi formativi pubblici dentro e fuori la Puglia; ha curato l’evento finale della mostra internazionale “World Press Photo 2015” nella sua tappa barese; ha dato vita, nel settembre 2015, alla I edizione della Hope Summer School, alla quale hanno partecipato chisciottimisti da tutta Italia. Sulla Rivista Scientifica Amaltea c’è il suo Manifesto: http://nuke.amalteaonline.com/Portals/0/upload_rivista/Rivista_trentasei/03_Scardicchio_Hope School.

Il programma della giornata di Venerdì 7 dicembre 2018

09.00 – 11.00 >> CHISCIOTTE E GLI INVINCIBILI: sui nessi tra ragione e rivoluzione

11.30 – 13.30 >> CAOS, DOLORE E BELLEZZA sui nessi tra catastrofe ed apprendimento

14.30-17.30 >> BELLEZZA, IMMAGINAZIONE E RESILIENZA: sui nessi tra poesia e realtà   

 

Come si svilupperà la formazione

Ogni sessione ha una didattica imprevedibile: lezioni serie o semiserie, visioni cinematografiche o letture filosofiche, esercizi giocosi e simil-teatrali o conferenze magistrali. L’imprevedibilità è parte integrante del caos, del gioco, della vita. E dunque della formazione.

La filosofia alla base di questa giornata di formazione

  “Il possibile è il limite mobile che ognuno è disposto ad ammettere.”

(E. De Luca)

 

Relatrice: Antonia Chiara Scardicchio

 conv-pastoralegiovanile7-755x491

  Dottoressa Antonia Chiara Scardicchio docente e ricercatrice in Pedagogia all’Università degli di Studi di Foggia. Si occupa dal 1997 di progettazione e

 

 

Dove e quando si terrà la formazione?

Il workshop si svolgerà venerdì 7 dicembre 2018 presso Biblioteca Comunale di Montebelluna (TV) – Auditorium ‘ Mario e Guido Bergamo’ – Largo Dieci Martiri, 1.

Quanto costa partecipare? 

  Il costo sarà di 98 Euro per ogni partecipante (iva compresa).

 Come faccio ad iscrivermi?

  Invia un’mail a partecipazionesociale@progettozatterablu.it indicando le seguenti cose:

- nome e cognome
- ente di appartenenza
- ruolo all’interno dell’organizzazione
- indirizzo dove inviare la fattura
- recapito telefonico
- mail

Il pagamento dev’essere effettuato tramite:

  • Bonifico bancario – versamento a favore di Progetto Zattera Blu IBAN:
    IT04 F086 6960 7500 0000 0859 404 (Banca AltoVicentino)

Causale: quota di partecipazione workshop 7 dicembre 2018 (nominativo del partecipante). L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento della copia della ricevuta del pagamento. Sarà emessa fattura che sarà inoltrata a mezzo mail.

Indicare i dati per l’emissione della fattura (ragione sociale dell’ente – codice fiscale/partita iva – indirizzo mail a cui inviare la fattura). In caso di privato indicare indirizzo e codice fiscale.

Fino a quando è possibile iscrivermi?

Il termine per le iscrizioni è fissato per il giorno 4 dicembre 2018. Massimo 50 partecipanti

Note tecniche

  Verranno richiesti crediti formativi presso l’Ordine degli Assistenti Sociali. Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione.     download

 Jessica Casara Progetto Zattera Blu Soc. Coop Onlus Tel. 0445 325393 | cell. 328 0149456 partecipazionesociale@progettozatterablu.it

Pubblicato in Senza categoria